Kong: Skull Island

2017, Avventura

Kong: Skull Island, Io sono vendetta, Retreat, Non bussate a quella porta e i voti di un mese in un homevideo

Il blockbuster con Tom Hiddleston e Brie Larson, l'inedito film con un furioso John Travolta e due thriller horror direct to video al centro della rubrica mensile homevideo. Poi atmosfere più leggere con Classe Z, In viaggio con Jacqueline e la parodia Tooken, per chiudere con il violento Headshot e l'antologia horror XX - Donne da morire.

Anche in questo afosissimo scorcio d'estate c'è spazio per l'homevideo, perché le uscite per le visioni casalinghe non mancano mai. Posto d'onore tra le uscite di luglio a uno spettacolare blockbuster, ovvero Kong: Skull Island, che riporta in auge il famoso bestione assieme a un cast all stars. Spazio poi a un John Travolta violento e vendicativo in Io sono vendetta (in originale I am Wrath), per poi apprezzare un interessante thriller psicologico ambientato in un'isola deserta come Retreat con Cillian Murphy, e un horror direct to video come Non bussate a quella porta.

Kong: Skull Island - La foto del mostro

Si apre poi una parentesi più leggera con la commedia italiana Classe Z che si svolge in ambito scolastico, con Tooken, esilarante parodia della saga di Taken, e con il simpatico e anche commovente on the road In viaggio con Jacqueline, dove la vera protagonista è una mucca. Finale di azione con il violentissimo Headshot (dagli autori di Killers) e chiusura con l'antologia horror tutta al femminile XX - Donne da morire, film a quattro episodi diretti da altrettante registe.

Il ritorno del bestione e delle creature giurassiche: Kong - Skull Island

Locandina di Kong: Skull Island
Totale 9
Video 9
Audio 10
Extra 7.5

IL FILM. Un blockbuster ad alto tasso di spettacolarità, e anche se le star Tom Hiddleston e Brie Larson risultano nel complesso un po' sprecate, grazie a ottimi effetti speciali Kong: Skull Island fa sicuramente la sua bella figura nel genere avventura e in particolare quello con protagoniste gigantesche e talvolta mostruose bestie giurassiche. Nel film di Jordan Vogt-Roberts, moderna ed innovativa rivisitazione della storia originale del mitico Kong, una spedizione di scienziati si reca in una sperduta isola del Pacifico, che però si rivelerà essere popolate da creature mostruose, tenute a bada da King Kong.

Kong2

IL BLU-RAY. Davvero sontuoso il blu-ray sfornato per l'occasione da Warner Bros. Entertainment Italia. Il video è mozzafiato e riesce a integrare perfettamente gli effetti speciali con immagine sempre fluide in un quadro dotato di nitidezza e dettaglio eccellenti, pur conservando un look morbido e volutamente datato. Anche le molte scene scure sono efficaci, grazie a un nero profondo e a particolari che emergono sempre dalle ombre. Fumo e nebbia sono riprodotte in maniera suggestiva senza sbavature, le creature e i loro movimenti appaiono naturali e superbamente definiti, mentre il croma è lussureggiante con colori brillanti e molto forti. Se possibile, l'audio è ancora più convincente, mentre gli extra sono buoni ma non travolgenti. Oltre al commento audio non sottotitolato del regista, troviamo varie featurette: Creating a King è diviso in due parti: Realizing an icon (12') si concentra su storia e mitologia di Kong, mentre Summoning a God (13') parla della tecnologia necessaria per creare il nuovo Kong. In On Location: Vietnam (5' e mezzo) cast e troupe raccontano l'esperienza delle riprese in una regione davvero particolare, mentre Tom Hiddleston: The Intrepid Traveler (7') è ovviamente tutto concentrato sull'attore. Si prosegue con Through the Lens: Brie Larson's Photography (2') sulle foto realizzate dall'attrice, mentre Monarch Files 2.0 (Companion Archive) (8') sono ovviamente rapporti fittizi della misteriosa organizzazione. A chiudere trailer e 4' di scene eliminate.

DA NON PERDERE. In un film pieno di spaventosi ruggiti e movimenti di gigantesche creature, il reparto audio è fondamentale. E siamo lieti di aver verificato che la seconda traccia italiana lossless della Warner dopo Animali fantastici e dove trovarli, è qualcosa di davvero devastante. Il DTS HD 5.1 italiano infatti è mostruoso per impatto, potenza e dinamica: aerei, elicotteri, urla e spari escono costantemente da tutti i diffusori con grande precisione e producendo chirurgici effetti panning. Il tutto condito dal bombardamento dei bassi che fa davvero tremare il luogo d'ascolto, mentre dialoghi e musica si integrano alla perfezione. Una traccia da applausi, che se la gioca alla pari con l'analogo DTS HD inglese, entrambe superate solo dall'Atmos originale che tocca vette davvero superlative.

Kong: Skull Island, Brie Larson e Tom Hiddleston in un momento del film

Un John Travolta arrabbiato pronto a far fuori tutti: Io sono vendetta

Locandina di Io sono vendetta
Totale 6.5
Video 7.5
Audio 6
Extra 5

IL FILM. Un John Travolta furioso e vendicativo: è quello proposto da Chuck Russell in Io sono vendetta (in originale I am Wrath), nel quale l'attore interpreta un ex membro dei servizi speciali la cui moglie viene trucidata apparentemente per futili motivi. Mentre scova gli assassini per vendicarsi, la sua indagine privata porta alla luce un losco intreccio di connivenza fra polizia, criminalità e politica. La sua ira, grazie anche all'intervento di un amico, sarà irrefrenabile.

IL BLU-RAY. Io sono vendetta è arrivato in homevideo anche in alta definizione con un blu-ray Mustang-CG Entertainment di discreto livello tecnico ma extra piuttosto scarni. Il video, pur non esaltante, è abbastanza buono per compattezza del quadro e dettaglio generale. Sorprende invece nell'audio trovare la traccia DTS HD italiana solamente in 2.0, cosa che ovviamente penalizza un po' l'ascolto, che risulta così troppo sbilanciato sull'anteriore e senza la necessaria spazialità. Peccato, perché sparatorie e scene di azione meritavano un altro coinvolgimento. Migliore il DTS HD 5.1 inglese, ma con un asse posteriore che resta ancora troppo pigro. Negli extra trailer, galleria fotografica e la featurette Io faccio film.

DA NON PERDERE. La parte migliore resta il video. Come detto non siamo su livelli eccelsi, il dettaglio non è mai davvero incisivo, ma la pulizia e la solidità del quadro sono buone e non vengono meno neanche nelle scene più scure, nelle quali i particolari riescono sempre a emergere dalle ombre nonostante la citata morbidezza. Molto efficaci alcuni primi piani mentre il croma rispecchia le atmosfere cupe del film.

John Travolta in una scena di Io sono vendetta

Un'isola deserta e un virus letale: Retreat

Retreat: poster UK
Totale 7
Video 7
Audio 8
Extra 6

IL FILM. A distanza di ben sei anni dalla sua uscita, arriva direct to video Retreat, thriller psicologico diretto da Carl Tibbetts che vede protagonisti Cillian Murphy, Jamie Bell e Thandie Newton. Una coppia in crisi per una tragedia familiare affitta un cottage in un'isola deserta al largo delle coste scozzesi per ritrovare il feeling perduto, ma a un tratto un soldato ferito e sanguinante approda sull'isola e viene soccorso dai due. L'uomo però afferma che un virus mortale si è diffuso sulla terraferma e che devono assolutamente barricarsi contro qualsiasi arrivo esterno. Una minaccia reale o solo una sua follia?

IL BLU-RAY. Grazie a Koch Media, Retreat è arrivato finalmente in homevideo anche in alta definizione. Il blu-ray sfodera un buon video, particolarmente efficace sui primi piani, i volti porosi e le ferite, ma tendenzialmente morbido nel quadro e con un croma un po' grigio e desaturato in linea con l'ambientazione. Ottimo l'audio, mentre negli extra si può apprezzare un making of di 17 minuti che è in pratica una carrellata di interviste a regista, produttore e cast sulle immagini del film.

DA NON PERDERE. Come detto, risulta particolarmente convincente l'audio, grazie alla presenze delle tracce DTS HD 5.1 sia per l'italiano che per l'inglese. le tracce lossless infatti consentono un buon coinvolgimento e un'aambienza molto curata, sia per le onde del mare che per i momenti di maggior tensione all'interno del cottage. In questi frangenti l'asse posteriore è attivo, preciso e potente, supportato da un discreto sub e da dialoghi chiari e dal timbro efficace.

Cillian Murphy in Retreat con Thandie Newton

La casa abbandonata e la strega vendicativa: Non bussate a quella porta

Locandina di Non bussate a quella porta
Totale 7
Video 6.5
Audio 7.5
Extra 7

IL FILM. Approdo direct to video per il thriller-horror Non bussate a quella porta, film di Caradog W. James su un'inquietante leggenda urbana riguardante una casa abbandonata forse abitata da una strega vendicativa. Una notte una ragazza tormentata prova a bussare a quella porta e inizia un vero incubo. Cercherà protezione in campagna dalla madre, un'artista ex tossicodipendente con la quale ha avuto un rapporto difficile, ma sembra che un sanguinario demone la segua ovunque.

IL BLU-RAY. Anche per quest'altro titolo della collana Midnight Factory, Koch Media ha riservato una limited edition in slipcase con booklet. Il video è piuttosto morbido e sconta il fatto delle numerose scene scure che caratterizzano il film. A momenti più efficaci e incisivi sul piano del dettaglio, ci sono lunghe sequenze soft all'interno della casa dove i particolari finiscono per essere inghiottiti dalle ombre. Più convincente l'audio: le tracce DTS HD 5.1 italiana e originale, pur non travolgenti, contribuiscono a creare una certa atmosfera di costante tensione grazie a un sub molto attivo sui bassi e a una dinamica rilevante, che esalta la già discreta spazialità regalata dai diffusori.

DA NON PERDERE. Da sottolineare però la buona sezione extra. Oltre al trailer e al booklet di 12 pagine presente nella confezione, troviamo innanzitutto un making of di 13 minuti con momenti delle riprese sul set e varie interviste. A seguire alcune featurette: La storia (5') ripercorre in breve la vicenda, Il cast (4' e mezzo) spiega la scelta dei vari attori, Cercando Ginger (2' e mezzo) è dedicato all'attore che impersona la strega e infine Gli effetti speciali (2' e mezzo) svela alcuni trucchi visivi.

Una scena di Non bussate a quella porta

Come risvegliare gli studenti pigri e indisciplinati: Classe Z

Locandina di Classe Z
Totale 7
Video 7
Audio 7
Extra 7

IL FILM. Come fare perché gli studenti pigri e indisciplinati non rovinino il rendimento degli altri alunni più diligenti? Semplice, riunirli in gruppo in un'unica classe per l'ultimo anno di liceo. E' l'idea di un preside illustrata in Classe Z, commedia di Guido Chiesa che vede nel cast anche Antonio Catania, Alessandro Preziosi e Andrea Pisani. Gli studenti in questione sembrano ormai alla deriva, finché arriva un professore rivoluzionario nei metodi, che cercherà di far superare il loro individualismo e fare in modo che si aiutino l'uno con l'altro.

IL DVD. Classe Z è arrivato in homevideo con un DVD distribuito da Warner. Il video è buono e presenta un quadro compatto che cerca di limitare al massimo i limiti del formato. Su qualche fondale ostico purtroppo affiorano seghettamenti, contorni incerti e sgranature, ma per il resto il video è di buona qualità grazie alla fotografia luminosa. Il dettaglio è buono negli elementi in primo piano, con un croma molto vivace. Discreto anche l'audio multicanale: l'asse posteriore, un po' timido negli effetti di ambienta, è molto deciso e vigoroso nei momenti musciali e questo, abbinato a dialoghi chiari e puliti, consente un ascolto piacevole.

DA NON PERDERE. Non male il reparto extra per un film di certo non di grandissimo richiamo. Troviamo un backstage di 15 minuti molto frizzante, con tanti momenti curiosi e divertenti sul set, retroscena, lavorazione delle scene. il tutto corredato da varie interviste a regista e cast. A completare il tutto poi 6 minuti di papere.

Classe Z: Andrea Pisani e Greta Menchi in un momento del film

Se Taken diventa una parodia: Tooken

Locandina di Tooken
Totale 7
Video 7
Audio 7.5
Extra 4

IL FILM. Arrivo direct to video per Tooken, esilarante parodia della saga Taken, quella con Liam Neeson. Nel film diretto da John Asher, ricco di gag e situazioni comiche (molte di grana grossa), il protagonista è Lee Tergesen nei panni di un ex agente della Cia ormai frustrato che fa l'uomo della security in un centro commerciale. L'uomo è ossessionato dalla gelosia per l'ex moglie e il suo nuovo fidanzato, ma dovrà riunirsi all'anziana madre agente segreto per sconfiggere una reale minaccia di distruzione.

IL DVD. Tooken è arrivato in homevideo con un DVD targato Koch Media di buon livello tecnico ma povero di extra, visto che è presente solamente il trailer. Il video è soddisfacente e tocca livelli anche buoni sugli elementi in primo piano, con un dettaglio piuttosto efficace e un croma vivace e brioso. Qualche problema in più sui fondali e in particolari scene, nelle quali lo standard DVD fa fatica ad evitare aliasing e qualche incertezza sui bordi, oltre a un'accentuata morbidezza sui particolari.

DA NON PERDERE. La parte migliore risulta alla fine l'audio: oltre al dolby digital multicanale italiano e inglese, è presente anche una traccia DTS 5.1 nella nostra lingua che risulta particolarmente frizzante nel seguire le esilaranti peripezie del protagonista. L'asse posteriore infatti è molto attivo nelle scene che lo richiedono, dimostrando precisione e ottima dislocazione degli effetti, ad appoggiare un asse anteriore caratterizzato da un'ampia apertura. I dialoghi chiari e dall'ottimo timbro completano un audio apprezzabile.

Una scena di Tooken

Una favola on the road: In viaggio con Jacqueline

Locandina di In viaggio con Jacqueline
Totale 7
Video 7.5
Audio 7
Extra 4

IL FILM. Una favola on the road divertente e commovente, con protagonista un uomo semplice e la sua mucca: In viaggio con Jacqueline, di Mohamed Hamidi, racconta il realizzarsi di un sogno di un contadino algerino che da sempre voleva portare la sua mucca al Salone dell'agricoltura di Parigi. Un giorno l'agognato invito arriva e l'uomo, con tanti sacrifici, si mette in moto con la sua mucca e una volta sbarcato a Marsiglia, è deciso a raggiungere Parigi a piedi, tra incontri sorprendenti e preziose nuove amicizie.

IL DVD. In viaggio con Jacqueline è arrivato in homevideo con un DVD targato CG Entertainment. Il video, pur con i limiti del formato DVD, è buono e si rivela la parte migliore dell'edizione. L'audio dolby digital multicanale è discreto: a tratti i rear sembrano un po' timidi, ma in certe scene sprizzano vivacità e sono pronti a riprodurre con molta precisione alcuni effetti sonori lungo il viaggio dei protagonisti. Buona e avvolgente la resa delle musiche, ottimi i dialoghi, e puntuali i sottotitoli nelle parti in arabo. Scarno purtroppo il reparto degli extra, che contiene il trailer e la solita featurette Io faccio film.

DA NON PERDERE. Il video beneficia dei molti esterni luminosi e riesce a raccontare con dovizia di particolare il cammino della mucca e del suo padrne. Ottimi i dettagli sui primi piani, sui fondali appaiono contorni un po' seghettati e qualche sgranatura, ma tutto resta nella norma. Brillante e ricco di sfumature il croma, mentre la tenuta delle poche scene scure è buona grazie a un nero profondo che non intacca i particolari.

In viaggio con Jacqueline: Lambert Wilson, Fatsah Bouyahmed e Jamel Debbouze in un momento del film

Una macchina da guerra colpita da amnesia: Headshot

Locandina di Headshot
Totale 7
Video 8
Audio 7
Extra 5.5

IL FILM. Dopo Killers, Kimo Stamboel e Timo Tjahjanto propongono con Headshot un film d'azione violentissimo. Il protagonista è un uomo senza nome che si risveglia in ospedale con una completa amnesia. Una studentessa di medicina lo aiuta, e il suo passato tornerà a galla quando le sue strade si incroceranno con Lee, signore della droga e boss di una spietata gang. Emerge che l'uomo in passato era una macchina da guerra per uccidere persone, doti che dovrà rispolverare quando la gang rapisce proprio la ragazza che lo aiutava.

IL BLU-RAY. Headshot è arrivato in homvideo anche in alta definizione con un blu-ray Koch Media che sfodera un video brillante, suggestivo e di buona qualità. L'audio è presente con le tracce DTS HD 5.1 italiana e indonesiana: è piuttosto coinvolgente nei tanti momenti di azione, sparatorie e combattimenti, anche se non ha quel mordente presente in altre tracce e a volte l'asse posteriore risulta un po' pigro rispetto a quanto si vede sullo schermo. Negli extra troviamo il trailer e 7 minuti di scene tagliate.

DA NON PERDERE. La parte più valida resta il video, efficace nel riprodurre le atmosfere malsane in cui si muove il film. Ottimo soprattutto l'aspetto cromatico: il quadro a volte si immerge volutamente in tonalità completamente rosse o verdi senza perdere smalto e senza che emergano sbavature, per poi riprendere in maniera fluida colorazioni più normali, mentre il dettaglio resta sempre medio-alto, pur in un contesto di morbidezza. Il quadro si mantiene compatto anche nelle frenetiche scene di azione.

Una scena di Headshot

Quattro racconti horror, quattro registe: XX - Donne da morire

Locandina di XX
Totale 7.5
Video 7.5
Audio 7.5
Extra 7

IL FILM. Un'antologia horror tutta al femminile: XX - Donne da morire raccoglie infatti quattro episodi diretti da altrettanti registe. In The Box diretto da Jovanka Vuckovic, si racconta l'improvvisa e misteriosa inappetenza di una famiglia. Nell'ironico The Birthday di Annie Clark una donna cerca di nascondere il cadavere del marito suicida durante la festa di compleanno della figlia. In Non cadere diretto da Roxanne Benjamin, il graffio su una roccia causa la trasformazione di una ragazza durante una gita con amici. E infine Il figlio unico di Karyn Kusama, nel quale una donna scopre che il figlio adolescente ha una paternità mefistotelica.

IL BLU-RAY. Bella confezione Koch Media che per la sua collana Midnight Factorty presenta XX - Donne da morire in una limited edition in slipcase con booklet all'interno. Il video è quasi sempre buono lungo i quattro episodi: a volte il dettaglio è più incisivo, in altri più morbido a seconda del look utilizzato, ma il quadro rimane sempre compatto, piacevole e soprattutto rispettoso delle diverse scelte fotografiche delle autrici. L'audio presentato in DTS HD 5.1 sia in italiano che in inglese fa il suo dovere. Il clima di tensione di certi episodi è ben realizzato con rear attivi, anche se a tratti un po' timidi, e una spazialità generale sempre soddisfacente.

DA NON PERDERE. Non corposo ma comunque interessante il reparto extra, per un prodotto di questo genere. Oltre al trailer, infatti, troviamo una featurette di 3 minuti e mezzo ma soprattutto alcune interviste alle autrici per un totale di 17 minuti. E da non dimenticare che all'interno della confezione c'è anche un booklet di 12 pagine.

Una scena di XX - Donne da morire
Kong: Skull Island, Io sono vendetta, Retreat,...
Mostri giganti! da King Kong a Godzilla, 10 creature che hanno invaso il grande schermo
Kong: Skull Island, Animali giurassici e dove trovarli
Privacy Policy