Constantine: Commento all’episodio 1x04, A Feast of Friends

John Constantine deve salvare un amico dalle grinfie di una forza demoniaca.

Constantine: Commento all’episodio 1x04, A Feast...

Il plot

Gary Lester, un amico di vecchia data di Constantine, torna negli Stati Uniti dopo un viaggio in Sudan, dove ha esorcizzato un bambino posseduto. Dato che il demone è troppo potente, Gary decide di portarselo appresso per chiedere aiuto a Constantine, ma l'entità maligna riesce a fuggire mentre Gary viene fermato all'aeroporto.

Con l'aiuto di uno sciamano, Constantine cerca di scoprire come sconfiggere il demone, noto come Mnemoth. Alla fine dovrà ricorrere al sacrificio più estremo: lasciar morire il suo amico.

Cosa ci è piaciuto

Dagli amici mi guardi Dio...

Constantine continua a fare un ottimo lavoro per quanto riguarda lo sviluppo dei personaggi, in primis il protagonista, qui mostrato con tutta la sua complessità: spietato e al contempo tormentato dai rimorsi, Constantine è disposto a fare tutto il necessario per sconfiggere il male, anche se ciò comporta il sacrificio, per quanto volontario, di uno dei suoi pochi veri amici. È in momenti come questo che assistiamo al vero potenziale della serie, che non teme l'esplorazione di aree più cupe della psiche umana, sebbene con le inevitabili restrizioni dettate dalla NBC.

Contenuto pubblicitario
Constantine: gli attori Jonjo O'Neill e Matt Ryan in A Feast of Friends

L'interrogatorio

La sequenza d'apertura, che introduce il personaggio di Gary tramite il suo atterraggio su suolo americano e gli effetti tragici del suo arrivo, è un piccolo capolavoro di tensione ed atmosfera, nonché l'unico uso veramente efficace del villain di questa settimana (vedi sotto).

Cosa non ci ha convinto

Gli effetti speciali

Nella fattispecie, quelli usati per raffigurare sullo schermo Mnemoth, un cattivo che i fan di Hellblazer ricordano con affetto. Peccato che la sua presenza si limiti ad uno sciame di scarafaggi, mentre gli effetti più disturbanti delle sue azioni (le sue vittime muoiono di fame) sono completamente assenti, forse perché troppo "forti" per una serie trasmessa su un canale generalista. Nel qual caso la domanda è inevitabile: perché scegliere un antagonista al quale era impossibile rendere giustizia a prescindere?

Il villain

Mnemoth è apparso per la prima volta nel primo numero di Hellblazer, scritto da Jamie Delano ed illustrato da John Ridgway. Come nella versione televisiva, la sua sconfitta definitiva è legata alla morte di Gary Lester, seppure con qualche differenza (nel fumetto Gary viene murato vivo da Papa Midnite, alleato di Constantine in questa occasione).

What's Next

Danse Vaudou è ambientato a New Orleans e contiene sia il ritorno di Papa Midnite che il debutto di Jim Corrigan, alias lo Spettro.

Max Borg
Redattore
3.5 3.5
Privacy Policy