Comic-Con 2014, Marvel Cinema: i Guardiani, Avengers e Ant-Man

Oltre all'incontro con i Vendicatori, è stata svelata la data per il sequel de I Guardiani della Galassia, presentata una clip esclusiva per Avengers 2 e confermati Corey Stoll e Evangeline Lily in Ant-Man. Grande assenza per Joss Whedon con un infortunio al ginocchio.

Comic-Con 2014, Marvel Cinema: i Guardiani,...
Avengers: Age of Ultron

2015 – Fantastico
4.0 4.0

Inutile dirlo, la sala H del Comic-Con di San Diego di quest'anno è praticamente straripata nella giornata di ieri: più di settemila persone hanno fatto disperare gli agenti della sicurezza che dopo l'ingresso dei Vendicatori hanno semplicemente lanciato la spugna e lasciato che il pubblico dimostrasse tutto il suo folle entusiasmo. Il panel della Marvel Cinema è stato dedicato a tre dei titoli che fanno parte del Marvel Cinematic Universe: Guardiani della Galassia, Avengers: Age of Ultron e Ant-Man. Cominciamo con il team di supereroi già noti al pubblico, i Vendicatori, che hanno sfilato sul palco dopo l'entrata trionfale di Robert Downey Jr. il quale ha scherzosamente recriminato "ogni anno divento meno importante con tutti questi nuovi personaggi", ma RDJ, dopo essere stato rassicurato dall'impressionante risposta dei fan e da un singolo "sei il migliore Robert!", ha risposto in puro stile Tony Stark "probabilmente avete ragione!". Iron Man ha poi presentato il resto dei suoi teammates: Jeremy Renner, Chris Evans, Mark Ruffalo, Chris Hemsworth, Cobie Smulders, Samuel L. Jackson, Aaron Taylor-Johnson (Quicksilver), Paul Bettany (The Vision), James Spader (Ultron) ed Elizabeth Olsen (Scarlet Witch). Disgraziatamente Joss Whedon non è potuto intervenire a causa di un infortunio al ginocchio ma ha inviato i suoi saluti da Twitter, mentre Scarlett Johansson è probabilmente rimasta a casa per un meritato riposo dopo gli sforzi delle riprese, visto che è in dolce attesa.

Attenzione! Consigliamo ai gentili lettori che non vogliono conoscere dettagli inediti su Avengers 2, Guardians of the Galaxy e Ant-Man, di non proseguire nella lettura. I presenti sono stati stuzzicati con una clip esclusiva del futuro sequel - al momento rimasta ancora top-secret per il resto degli sfortunati rimasti a casa - che ritrae gli Avengers in relax mode. Il team si trova nella penthouse di Tony e per passare il tempo, si cerca di sollevare Mjolnir, il martello di Thor. Stark ci prova per primo ma non c'è nulla da fare. Poi il fallimento spetta a War Machine e Hawkeye (e Thor è lì che se la ride, prendendoli in giro). In ultimo ci prova Captain America, e proprio mentre il magico martello si sta spostando - sotto lo sguardo preoccupato del figlio di Odino - fa la sua apparizione Ultron, che dichiara drammaticamente "Il cammino verso la pace comincia con la vostra estinzione". Seguono altre immagini piene di action, vediamo il team fratturato con Iron Man scontrarsi con Hulk, esplosioni, distruzione generale, una fugace apparizione di Scarlett Witch e l'ultima scena vede Iron Man rimasto in piedi sul campo di battaglia guardare i Vendicatori che giacciono a terra, sconfitti, morenti, con lo scudo di Cap spezzato in due.

Comic-Con 2014

Quasi tutti i membri del cast sono ormai veterani del Comic-Con come Samuel L. Jackson "vengo qui da quando ho fatto Star Wars Episode I ed è una conferma del fatto che appartengo a questo mondo... tutta questa energia mi da' la spinta per continuare a lavorare durante tutto l'anno". Tra i neofiti c'è James Spader "la prima volta che ho partecipato è stato lo scorso anno con The Black List. Pensavo che la mia vita non potesse essere più pazzesca di così, ma questo posto è sicuramente un concentrato di follia. E' meravigliosamente folle, davvero fantastico. Ho sempre interpretato esseri umani fino ad ora, adesso recito nel ruolo di un robot di due metri e mezzo. Realizzare questo film è stato sorprendente, così come venire qui". Hemsworth ha parlato di come gli piacerebbe interpretare Thor in versione femminile (un riferimento ai comics che hanno annunciato un futuro cambio di sesso per il supereroe asgardiano) "non voglio passare per immodesto, ma penso che potrei guadagnarmi l'Oscar per un'interpretazione così!".

Joss Whedon Tweet

Corrispondenza tra Tom e Joss

The Avengers: Tom Hiddleston sul red carpet della premiere italiana The Avengers a Roma

Joss non è stata l'unica assenza a pesare, un altro nome importante mancava all'appello, quello di Tom Hiddleston, ma visto che Loki non fa parte delle prossime storyline non c'era motivo per l'attore di partecipare alla convention (anche se in molti hanno sperato fino all'ultimo in una visita a sorpresa da parte di Hiddleston, che nella precedente edizione si era presentato in character, interagendo con il pubblico come Loki e non Tom). Per i nostalgici, e tutti gli hiddlestoners là fuori, pubblichiamo alcuni estratti di un'emozionante e-mail che l'attore inglese ha inviato a Whedon dopo aver letto lo script per il primo Avengers:

"Joss, sono talmente eccitato che a malapena posso parlare. La prima volta che ho avuto lo script in mano mi sono sentito come Charlie Bucket di Willy Wonka, alla ricerca del biglietto d'oro in una tavoletta di cioccolato Wonka. Andavo avanti e indietro tra le pagine, cercando LOKI, leggendo frasi senza alcun ordine che si imprimevano nella mia mente come titoli di quotidiani "vera minaccia, il suo sorriso non è altro che uno scorcio del suo teschio, malcontento, nulla è mai abbastanza"... E' un villain da opera, ma allo stesso tempo distaccato e ironico, una "vera minaccia" con un bagaglio segreto di dolore. E' grandioso, epico, maestoso, poetico, lirico, ricco, badass, malvagio, e probabilmente il ruolo più glorioso e divertente della mia carriera. Amo il fatto che lo metti su un piedistallo di magnificenza per poi tirarlo giù... dopo tutto quello che subisce, si rialza sempre, sorridendo maliziosamente e senza perdere per un attimo la sua eloquenza, il suo stile e la sua intelligenza... ti invio un ringraziamento transatlantico e un fist-bump"

Joss risponde: "Tom, questa è una di quelle e-mail che si conservano per sempre. Ti ringrazio tantissimo. E' più articolata (e forse più lunga) dell'interno script. Non potrei essere più felice della tua reazione, ma sappi che sto ancora lavorando alla sceneggiatura... Grazie ancora, sono felice che ti sia piaciuto. Preparati a un divertimento pazzesco!"

Contenuto pubblicitario

I Guardiani della Galassia 2

Il panel è terminato con un'altra chicca, stavolta un video con Chris Pratt e il regista James Gunn come protagonisti. I due, apparentemente inconsapevoli di essere ripresi, ridacchiano e scherzano su come sarebbe divertente annunciare la data per il sequel del film (27 luglio 2017), e come Kevin Feige, capo della Marvel Studios, si sarebbe infuriato se l'avessero fatto per davvero. Durante l'incontro con il pubblico è apparso sul palco anche Josh Brolin, che interpreta Thanos, con l'Infinity Gauntlet.

Josh porta al personaggio il carisma necessario per un ruolo così iconico e importante per questo universo

ha detto Feige. Rumors vogliono Brolin anche in Avengers 2, ma il presidente ha risposto "stiamo ancora girando quindi nulla è ancora certo. Nei Guardiani, Thanos rappresenta un altro passo in avanti, volevamo Ronan come villain, ma allo stesso tempo volevamo mostrare che c'è qualcun'altro dietro di lui che muove le fila, così come l'Imperatore si cela dietro Darth Vader in Guerre stellari. Per ora lo abbiamo posizionato sul trono, per così dire".

Per chi non fosse ferrato sulla mitologia canon del personaggio, il guanto in questione è impreziosito dalle sei Gemme Inifinity (Tempo, Spazio, Mente, Anima, Realtà e Potere) che Thanos vuole usare per uno scopo ben preciso. Per quanto riguarda l'universo cinematografico, l'Inifity Gauntlet è già comparso brevemente in Thor, nella "cassaforte" dove Odino nasconde i manufatti più pericolosi. Inoltre Feige ha confermato che il Tesseract è la gemma dello Spazio mentre in Thor: The Dark World abbiamo visto Volstagg and Sif consegnare l'Aether al Collezionista perchè "due Gemme Inifinity non possono stare nello stesso posto, è troppo pericoloso". Una terza gemma, quella del Potere, sarà svelata prossimamente sul grande schermo.

Ant-Man e il futuro del Marvel Cinematic Universe

Ant-Man: il San Diego Comic-Con concept art poster

Per quanto riguarda Ant-Man invece, sono state confermate le presenze di Corey Stoll ed Evangeline Lilly nel cast: Stoll avrà il ruolo del villain, Darren Cross, alias Yellowjacket; Cross è un ex protegé di Hank Pym. Lily invece ricoprirà il ruolo di Hope Van Dyne, figlia di Pym, che nei comics (o almeno in una delle realtà parallele della Marvel) diventa Red Queen, una supervillain e membro dei Revengers. "Corey da' un senso di profondità al personaggio che interpreta. Volevamo un attore che suscitasse empatia ma che fosse anche abile, astuto, uno dei migliori antagonisti della Marvel" ha detto Feige. Le buone notizie fanno comodo alla produzione, che è stata turbolenta in questo periodo, con l'abbandono di Edgar Wright e Patrick Wilson (leggi la notizia), e per risollevare gli animi, è stato mostrato un breve teaser con la voce Michael Douglas in background:

Superheroes, what a goddamn joke

Guardians of the Galaxy: una concitata scena del film

Cosa si prospetta nel futuro dei Marvel Studios, visto che hanno annunciato be otto pellicole per i prossimi anni? Feige ne ha discusso durante le interviste del Comic-Con, parlando innanzitutto di come la tecnologia attuale permette la creazione di questi personaggi fantastici con la fondamentale componente umana "non si tratta soltanto di CGI, così come Mark Ruffalo per Hulk, Thanos, Rocket, Groot e James Spader, si tratta di più di un lavoro di doppiaggio. Per questo ci siamo sentiti sicuri abbastanza da creare Ultron. Ci sono miriadi di robot nei film, come fare la differenza? Con i dialoghi di Joss e la performance di James". Al momento Feige non ha svelato nessun indizio sui futuri titoli - anche se la Marvel ta promettendo da anni una pellicola dedicata a Deadpool (già introdotto in Wolverine: L'immortale) che incidentalmente ha anche collegamenti con Thanos in una delle sue storyline - "non posso parlare delle date annunciate. Si tratta di una questione di programmazione basata su quello che gli altri Studios stanno facendo. Non abbiamo ancora una data per Agengers 3, ma speriamo di un gap temporale di tre anni... abbiamo già qualche idea in merito".

Feige ha anche commentato sul pericolo di creare una continuity troppo stretta tra i vari franchise "mi piace l'idea di poter guardare tutti i film su Capitan America come una serie unica, o magari Iron Man o Avengers. Ma allo stesso tempo li puoi anche vedere nel contesto della trama generale". Per concludere si è accennato alla pellicola su Doctor Strange, che racconterà le origini del personaggio, e al progetto Netflix che prevede la realizzazione di un poker di serie che culminerà con la creazione dei Defenders: "Faranno parte dello stesso universo, ma non ci sono crossover previsti per ora... Al momento c'è in produzione Daredevil". Leggi le ultime notizie.

The Avengers - Age of Ultron, i concept art poster uniti insieme a formare una scena di battaglia
Comic-Con 2014
News Film Foto Video
Privacy Policy