Boardwalk Empire - St. 1, ep. 10 e 11: The Emerald City e Paris Green

Lo show di Terence Winter si prepara al gran finale con due episodi focalizzati in particolare su Nucky e Jimmy e le loro relazioni con Margaret e Angela, ma anche sulle tribolazioni dell'agente Van Alden, ormai pericolosamente fuori controllo.

Le elezioni si approssimano e Nucky, dopo l'attentato alla sua vita da parte del clan dei D'Alessio, riprende in mano con fermezza le redini della situazione di Atlantic City. Gli episodi 10 e 11, The Emerald City e Paris Green, ci preparano al gran finale concentrandosi in particolare sulle relazioni amorose dei due personaggi centrali: oltre a Nucky, quindi, il giovane Jimmy. In The Emerald City le cose tra Darmody e la sua Angela sembrano andare nel migliore dei modi, perché il nuovo ruolo di braccio destro ufficiale di Thompson gli dà una certa sicurezza e fiducia nel proprio futuro, e ne ha abbracciati con risolutezza anche gli aspetti più tenebrosi - come è evidente quando, senza esitazione, fa fuori con un colpo in testa uno degli uomini dei D'Alessio, durante la lezione che Nucky impartisce al clan rivale con la collaborazione di Chalky White e del rinsavito Mickey Doyle. Quando però il piccolo Tommy, durante una passeggiata sul Boardwalk, sembra fare riferimento a Dittrich come all' "amico con cui mamma si bacia" (in realtà si riferisce alla moglie Mary), la sua vocazione alla violenza diventa mostruosamente evidente agli occhi di una terrorizzata Angela. La donna, scossa, finisce a cospirare con Mary, che le propone di realizzare insieme il sogno di una vita, quello di andare a Parigi lasciando indietro due unioni sbagliata. In Paris Green, Angela si prepara alla fuga, mentre il suo uomo viene chiamato al capezzale del padre morente che, scopriamo solo ora, è il mentore di Nucky Thompson e suo predecessore nel controllo di Atlantic City, il Commodoro.
I racconti di sua madre Gillian, che aveva solo tredici anni quando ebbe Jimmy, sono anche l'occasione per scoprire ancora qualche elemento del passato di Nucky, che allora era

Dabney Coleman in una scena dell'episodio Paris Green di Boardwalk Empire
sceriffo, e si occupava di esaudire ogni desiderio del Commodoro, financo a condurre al suo cospetto le ragazzine che destavano il suo interesse. Il suo rapporto con Gillian, però, sembra essere durato negli anni: "Dopotutto abbiamo te in comune", gli dice Gillian. Il Commodoro, da parte sua, è lieto di rivedere il figlio al suo capezzale, e sembra quasi volerlo incoraggiare a insidiare l'autorità del suo ex lacché Nucky Thompson. Jimmy non dimostra particolare attaccamento a quest'uomo che conosce appena, ma quando il medico gli instilla un sospetto inquietante sulla sua malattia, le cose prendono una piega interessante.

Quanto a Nucky e a Margaret, il loro rapporto ha una virata "affaristica" quando lui le chiede di parlare all'assemblea della Lega per la temperanza per assicurare il sostegno dell'influente associazione femminile alla candidatura di sindaco del suo "uomo", il costruttore Edward Bader. Margaret è una donna intelligente e sa bene che Bader non ha affatto le qualifiche necessarie alla carica e che sarà solo un burattino nelle mani del suo potente cavaliere, ma finisce per accontentarlo, il suo discorso è un successo e l'associazione annuncia presto il suo avallo per la candidatura repubblicana. Ma scuotere definitivamente Margaret (che non solo è tormentata da ciò che sa e ciò che sospetta, ma teme anche per l'incolumità propria e dei suoi bambini, anche se le è stata affidata una guardia del corpo della risma dell'inesorabile cecchino Richard Harrow), è la gelosia. Quando la sua amica Annabelle, in difficoltà a causa

Kelly Macdonald in una scena dell'episodio Paris Green di Boardwalk Empire
della rovina economica del suo amante, si reca da Nucky per chiedere aiuto, Margaret li scopre in atteggiamento piuttosto tenero ed è questo a generare una lite violenta che finisce con una brusca separazione. "Se fossi una brava persona, non saresti qui", le dice, e non a torto, Nucky; ma Margaret finirà per sorprenderlo dimostrando di ancora una volta di che pasta è fatta.

Agli avversari più pericolosi di Nucky, Rothstein e i D'Alessio, non è dedicato molto spazio in The Emerald City e Paris Green, ma sotto la luce dei riflettori si para l'agente Nelson Van Alden, che, spiazzato per aver perso per un pelo la possibilità di incriminare Jimmy Darmody a causa del suo subordinato Sebso (che lui sospetta essere sul libro paga di Thompson, cosa peraltro verissima), sembra destinato a passare il confine tra il fanatismo religioso e la follia, non prima di aver fatto visita alla segretamente amata Margaret per mettere ulteriormente in cattiva luce Nucky e di essere andato a letto con Lucy Danziger, per regalarci la scena di sesso più disturbante dell'intero show.

Erik Weiner e Micheal Shannon in una scena dell'episodio Paris Green di Boardwalk Empire
La sua storyline è un banco di prova delicato per gli autori di Boardwalk Empire e le loro scelte di caratterizzazione così estreme e chiaroscurali, e il suo peso nell'economia di un racconto che troverà un temporaneo epilogo nel finale di stagione A Return to Normalcy è il necessario bilanciamento delle sorti dell'uomo dal garofano rosso. Vedremo presto come sceglieranno di darci l'appuntamento al prossimo anno per farci tornare, più avvinti che mai, nella scintillante e pericolosa Atlantic City dell'era di Nucky Thompson.

Boardwalk Empire - St. 1, ep. 10 e 11: The...
Privacy Policy