Arrow

2012 - ....

Arrow: Commento all’episodio 3x08, The Brave and the Bold

La seconda e ultima parte del crossover, ambientato a Starling City e incentrato su Captain Boomerang.

Il plot

Una settimana dopo gli eventi di Flash vs. Arrow, Oliver è di nuovo a Starling City, alla ricerca di Digger Harkness, un ex-agente della A.R.G.U.S. capace di uccidere le persone con dei boomerang. Harkness sta uccidendo vari ex-colleghi, e la sua prossima vittima sarà Lyla, la compagna di Diggle.

Per fermare Harkness, Oliver accetta di farsi aiutare da Barry Allen, mentre Cisco Ramon e Caitlin Snow danno man forte a Felicity nel tentativo di identificare l'assassino di Sara. Alla fine, sarà necessaria la partecipazione di entrambe le squadre al completo per sventare i piani dell'uomo che Cisco soprannomina Captain Boomerang.

Cosa ci è piaciuto

Differenze di stile

Anche qui vengono alla luce le differenze contenutistiche e stilistiche tra Arrow e The Flash, con Cisco che offre la sua opinione: dato che Barry Allen affronta quotidianamente gente dotata di superpoteri, è quasi inevitabile reagire di fronte a cotanta assurdità con un sorriso sulle labbra, mentre Oliver si muove in un universo più "terra terra", popolato da minacce (relativamente) umane. Sarà anche filosofia spicciola (trattasi pur sempre di una serie sui supereroi, per giunta su un network che non è famoso per aver sfornato chissà quali capolavori catodici), ma funziona alla grande.

Collegati, eppure indipendenti

Chapeau agli sceneggiatori del crossover, che sono riusciti a costruire un doppio episodio le cui due metà sono perfettamente autoconclusive, godibili senza che uno abbia visto entrambe o sappia a memoria tutta la mitologia interna delle due serie. Fa eccezione, in parte, solo un'allusione alla morte di Black Canary, il cui omicidio rimane irrisolto.

Captain Boomerang

Tradizionalmente un avversario di Flash, Digger Harkness, reinventato come ex-membro della Suicide Squad, è efficace anche come antagonista di Freccia Verde. L'attore libanese Nick Tarabay riesce, nonostante un accento australiano altalenante, a rendere alquanto minaccioso un personaggio potenzialmente ridicolo, viste le sue armi, e lo scontro finale è un vero evento adrenalinico. Da notare che al termine dell'episodio Oliver afferma di aver lasciato Harkness in compagnia di Slade Wilson, il cui ritorno in scena è già stato confermato. Team-up fra cattivi?

I momenti più piccoli

Tra una scazzottata e l'altra, The Brave and the Bold non dimentica di fare luce sulla psicologia dei personaggi e sui momenti meno chiassosi. La scena in cui Diggle chiede a Lyla di sposarlo è meravigliosamente toccante, mentre la rivincita tra Oliver e Barry, lasciata all'immaginazione dello spettatore (lo stacco al nero ha luogo nel momento esatto in cui i due si stanno per scontrare), è resa attraverso uno simpatico scambio di battute, la migliore delle quali appartiene a Flash

Quando combattiamo è come se tu stessi letteralmente fermo

Cosa non ci ha convinto

Sorellina, cosa fai qui?

Era proprio necessario un ruolo minore per Thea Queen, al di là di un bel cameo muto nella scena in cui Flash arriva a Starling City? La sua breve apparizione sa un tantino di "non sapevamo che farne, ma la infiliamo lo stesso nell'episodio."

Arrow: David Ramsey, Audrey Marie Anderson, Stephen Amell, Colton Haynes, Danielle Panabaker ed Emily Bett Rickards in The Brave and the Bold

Curiosità

Il logo

Anche la sigla di Arrow è diversa in occasione del crossover: il titolo della serie viene attraversato dalla saetta gialla di The Flash.

Il titolo

The Brave and the Bold è una delle testate storiche della DC Comics, risalente al 1955 e pubblicata in varie versioni fino ai giorni nostri (il terzo volume è stato inaugurato nel 2007). Dal 1966 al 1983 il protagonista era quasi esclusivamente Batman, spalleggiato da un eroe diverso in ogni numero, ma l'idea di base era quella di mostrare dei team-up fra vari supereroi della DC. L'impianto narrativo di base, ma sempre con Batman come personaggio principale, è stato trasposto in televisione con la serie animata Batman: The Brave And The Bold.

Il villain

Arrow: gli attori Grant Gustin e Stephen Amell in una scena dell'episodio The Brave and the Bold

Digger Harkness, alias Captain Boomerang, è apparso per la prima volta nel numero 117 di Flash, nel dicembre del 1960. Inizialmente americano e poi reinventato come australiano, Harkness è stato membro sia dei Rogues che della Suicide Squad prima della sua morte nella miniserie Identity Crisis (2004). Resuscitato nel crossover Blackest Night, è stato comunque sostituito dal figlio Owen Mercer, che rimane il Captain Boomerang ufficiale nel rilancio New 52. Harkness è apparso in forma animata sia in Justice League che in Batman: The Brave And The Bold (dove aveva la voce di John DiMaggio, alias Bender in Futurama).

What's Next

Anche Arrow si prenderà una pausa durante il periodo natalizio, ma non prima della messa in onda di The Climb, incentrato sull'incontro-scontro fra Oliver Queen e Ra's al Ghul.

Arrow: Commento all’episodio 3x08, The Brave and...
Max Borg
Redattore
4.5 4.5
Privacy Policy