American Sniper: ecco cosa c'è nella "The Chris Kyle Commemorative Edition"

La Warner ha sfornato una nuova edizione speciale in blu-ray a due dischi per il film di Clint Eastwood, con tanti nuovi contenuti speciali che approfondiscono la figura del famoso cecchino, i segreti dei Navy Seals e la sindrome da stress post-traumatico.

American Sniper

2015 – Guerra
3.7 3.7

Al cinema, American Sniper era stato un grande successo, perfino sorprendente nelle sue proporzioni, perché oltre a fare sfracelli negli USA aveva raccolto quasi 20 milioni di euro di incasso anche in Italia. Ma il film di Clint Eastwood sulla storia di Chris Kyle, la cui infallibile mira lo ha reso il cecchino più letale della storia degli Stati Uniti, trasformando la sua storia di uomo e di soldato in quella di un eroe sul campo di battaglia, era stata un successo anche quando era uscita in homevideo un anno fa. Merito oltre della maestria del regista, e di chi ha vestito i panni del cecchino, ovvero Bradley Cooper, anche di un'edizione in alta definizione molto buona, che noi all'epoca avevamo già recensito.

American Sniper: Bradley Cooper con Jake McDorman in una scena del film

Ma evidentemente il successo è stato talmente grande che ora Warner ha rilanciato con un'ulteriore edizione speciale ancora più ricca di contenuti speciali, inerenti soprattutto alla figura del soldato, intitolata appunto The Chris Kyle Commemorative Edition. La parte tecnica del blu-ray è rimasta invariata (e ci sono ovviamente anche gli extra di quell'edizione), quindi per la recensione di quella parte vi rimandiamo all'articolo fatto all'epoca che trovate qui. Ma in questa edizione speciale la novità è il secondo disco dedicato tutto ad altri contenuti speciali riguardanti Chris Kyle. Un secondo disco che andiamo ad analizzare, che contiene circa un'ora e venti di nuovi contributi che rivelano i dettagli della vita di Chris Kyle come soldato, padre, marito ed amico, ma anche approfondiscono il tema scottante dello stress post-traumatico.

I perché di un'edizione commemorativa

La cover di Amercian Sniper - The Chris Kyle Commemorative Edition

Innanzitutto andiamo a vedere perché la Warner ha ritenuto ci fossero i margini per un'ulteriore edizione più ricca del blu-ray di American Sniper. Tutto parte dalla figura del protagonista: come si ricorderà, Eastwood per il film si è ispirato al libro autobiografico, best-seller nel 2012, dello stesso Chris Kyle, a cui la Marina militare americana attribuisce il più alto numero mai raggiunto di uccisioni in combattimento dal 2003 al 2009 durante la sua permanenza sul campo di battaglia in Iraq. Il film non celebrava solo la sua infallibile mira e la sua fama sul campo di battaglia, insomma non trattava solamente degli scontri avvenuti in Iraq, ma approfondiva in maniera efficace anche le ripercussioni psicologiche subite, i periodi duri e soprattutto le difficoltà, quando il cecchino tornava a casa, di essere un buon padre e un buon marito. Dopo il successo del film, è decisamente cresciuta la curiosità verso la figura di Chris Kyle, divenuto una vera e propria leggenda, una curiosità non interamente soddisfatta dagli extra della prima edizione, che vertevano soprattutto sulla realizzazione del film. E così la Warner per soddisfare la voglia di approfondire la sua figura e l'argomento in generale delle difficoltà incontrate dai veterani, lo ha celebrato con questa nuova uscita commemorativa in blu-ray.

Tre documentari: la figura di Chris, i Navy Seals e lo stress post-traumatico

American Sniper: Bradley Cooper in tenuta militare

Il secondo disco aggiuntivo contiene tre documentari che approfondiscono la figura di Kyle. Il primo è intitolato Chris Kyle: The Man Behind the Legend, dura 30 minuti ed è narrato da Bradley Cooper in persona: si tratta di un ritratto biografico di Kyle arricchito da foto e video personali, basato soprattutto su una variegata serie di interviste. A parlare di Chris, tra gli altri, sono il fratello Jeff, la sua vedova Taya, Jim DeFelice (che è il co-autore dell'autobiografia di Kyle), Marcus Luttrell, autore di Lone Survivor (interpretato da Mark Wahlberg nel film omonimo) e altri membri delle forze armate che hanno lavorato con Kyle. I racconti di familiari, commilitoni e amici contribuiscono anche a rivelare lati inediti della figura di Kyle.

Il secondo contributo si chiama Navy SEALs: In War and Peace, e come il precedente dura anch'esso 30 minuti ed è narrato sempre da Bradley Cooper. In questo documentario vengono descritte storia e filosofia del gruppo a cui apparteneva Kyle, ovvero i Navy SEALs. Alcuni veterani che abbiamo già visto nel precedente contributo, ricordano le loro esperienze, la durissima preparazione, l'allenamento estenuante a cui sono stati sottoposti, rivelando i segreti di questa forza combattente. Viene poi affrontato in maniera efficace anche uno degli argomenti chiave del film, ovvero come riuscire a conciliare un servizio militare così difficile e totalizzante, con il ritorno alla vita familiare. A questo tema cruciale danno il loro contributo anche parecchie mogli di militari, nonché la stessa Taya Kyle.

American Sniper: Bradley Cooper con il regista Clint Eastwood in una foto dal set

E poi c'è il terzo nuovo contributo, Bringing the War Home: The Cost of Heroism, che dura 21 minuti, è narrato da Clint Eastwood ed è incentrato proprio sulle difficoltà del ritorno a casa per i veterani: si esamina in particolare il fenomeno del disturbo da stress post-traumatico che colpisce chi ha combattuto, ma anche i grandi problemi che ne derivano per gli stessi familiari che tornano a vivere con il veterano. Nel documentario appaiono ancora Bradley Cooper, ma anche Sienna Miller e Jake McDorman, poi il produttore Andrew Lazar, lo sceneggiatore Jason Dean Hall, Taya Kyle, quindi esperti del settore e delle particolari cure per porre rimedio al problema.

Gli altri extra: un'ora per riscoprire la realizzazione del film

Locandina di American Sniper
Totale 9
Video 9
Audio italiano 8
Audio inglese 9.5
Extra 8.5

Per completezza, va ricordato che la The Chris Kyle Commemorative Edition contiene anche gli extra presenti nell'edizione precedente, un'altra ora di materiale interessante presente sul primo disco, e che riguarda soprattutto la realizzazione del film. In Storia di un soldato: il viaggio di American Sniper, che dura 31 minuti, si offre infatti uno sguardo complessivo alla realizzazione del prodotto dall'ideazione alla scrittura, dalle riprese alle modifiche apportate dopo la morte di Kyle, visto che una prima sceneggiatura era già stata stesa quando il soldato è stato ucciso. Di particolare rilevanza il ruolo della vedova Taya Kyle, che voleva che la memoria del marito fosse tramandata correttamente e ha aiutato cast e sceneggiatori alla stesura del film. Sono presenti anche immagini delle riprese effettuate in Marocco, e oltre al cast intervengono regista, sceneggiatore e vedova di Kyle. Il secondo contenuto speciale è un making of di 29 minuti, di stampo più promozionale rispetto al primo contributo, con gli interventi degli stessi personaggi della prima featurette, con spezzoni di film, trailer e le critiche positive all'opera. Per quanto riguarda qualità audio e video, come detto vi rimandiamo alla recensione dell'edizione precedente.

American Sniper: ecco cosa c'è nella "The Chris...
American Sniper: anche il blu-ray ha fatto centro
La guerra sullo schermo: i 15 migliori film e miniserie bellici degli ultimi anni
Privacy Policy