American Horror Story, Coven: commento all'ep. Fearful Pranks Ensue

Halloween tra dolci, tazze di tè e acido per il quarto episodio della terza stagione di American Horror Story. Viene svelata la storia del maggiordomo, e i 'vizietti' del marito di Delia.

Il plot

Un episodio molto ricco, questo Fearful Pranks Ensue, che lascia alcune cose in sospeso, ma porta avanti le storyline di Fiona, Delia e del maggiordomo Spalding, in particolare, e viene dato spazio a personaggi che finora erano rimasti un po' in ombra. Nell'ultimo episodio avevamo lasciato Fiona e Spalding alle prese con un piccolo problema: sbarazzarsi del corpo di Madison, che Fiona aveva ucciso, convinta che la giovane e capricciosa celebrity di Hollywood fosse la nuova Suprema. In realtà Spalding non l'ha seppellita - come Fiona aveva chiesto - ma l'ha occultata nel suo personale e macabro salotto segreto, nel quale ama passare il tempo libero e offrire il tè alle tantissime bambole della sua collezione. Di Spalding scopriamo anche che è stato lui a tagliarsi la lingua (tempo addietro) per evitare che fosse costretto (con la magia) a rivelare che era stata Fiona ad uccidere Anna, l'anziana Suprema. L'assenza di Madison tuttavia, insospettisce Nan, che prende l'iniziativa di segnalare la cosa al Consiglio delle streghe. Quindi Delia si ritrova ad affrontare la preoccupazione di avere quelli del consiglio tra i piedi, ma soprattutto ad affrontare le preoccupazioni per Queenie, che è stata trovata in fin di vita dopo l'incontro con il Minotauro. E per Delia i problemi non sono certo finiti qui...

Cosa ci è piaciuto di questo episodio:

- Le citazioni e le sorprese: quando Zoe decide di far fuori Kyle con un pasto a base di veleno per topi, il ragazzo è già fuggito di casa e si è mescolato ad una New Orleans in festa, tra cui spicca un ragazzo con il viso dipinto da teschio. Bei tempi, quelli della Murder House... E a proposito di Murder House, indovinate chi è l'amante occasionale del marito di Delia? La rossa Alexandra Breckenridge. A proposito del rapporto tra i due, scopriamo che l'uomo è un serial killer che contatta ragazze online e poi le fa fuori con un colpo di pistola. Ve l'avevamo detto che per Delia le preoccupazioni non erano finite. A fine episodio si becca anche dell'acido in faccia da qualcuno che indossa un costume nero!

- Mami LaLaurie: Madame Delphine è diventata quasi una Mami alla Via col vento. Sarebbe una governante di colore perfetta e premurosa, se non fosse che è bianca e ha un passato che definire terribile sarebbe un eufemismo. Delphine arriva a scusarsi con Queenie per averle salvato la vita, ma Queenie - anche se in condizioni pietose - mantiene un atteggiamento fiero e la tiene a distanza.

- Nessuna come Nan: Il candore di Nan non smette di conquistarci: anche perchè la ragazza sa gestirsi molto bene, tanto che è riuscita a catturare l'attenzione del bel vicino di casa, che le fa visita ad Halloween con un dolce pensiero.

- Tea for Two: Il salotto di Spalding, con la piccola teiera, e la compagnia silenziosa delle bambole da lui collezionate, ma soprattutto in compagnia in Madison.

Cosa non ci ha convinto di questo episodio:

American Horror Story, Coven - Angela Bassett e Christine Ebersole in Fearful Pranks Ensue
- Dialoghi meno incisivi. In un episodio che parla di lingue mozzate e tè silenziosi, la cosa che colpisce meno - rispetto ai precedenti episodi - sono dialoghi un po' troppo prolissi e meno brillanti. In particolare per quanto riguarda la parte in cui il Consiglio procede con le sue indagini.

Note a margine

Il personaggio di Quentin, a nostro avviso, va considerato un omaggio a Quentin Crisp, che negli anni Settanta divenne uno dei personaggi più in vista per la comunità omosessuale. Celebre per il suo look estroso e flamboyant, Crisp è conosciuto soprattutto per i suoi scritti, tra cui The Naked Civil Servant.

What's next?

Sono tante le cose rimaste in sospeso e che - ce lo auguriamo - saranno chiarite nel prossimo episodio, che è un prosieguo diretto di questo. Ad esempio vorremmo sapere che fine hanno fatto Kyle e il Minotauro - di cui scorgiamo l'ombra (e le corna) alle spalle di Fiona, quando questa trova Queenie in giardino, e successivamente si vede la testa, in un pacco spedito a Marie.
Poi c'è la questione degli zombie, che va risolta: in questo episodio abbiamo scoperto che Marie Laveau è capace di inviare morti viventi in missione punitiva, se lo ritiene necessario (lo aveva già fatto per vendicare il figlio di Cora, una delle sue collaboratrici). E Marie ha mandato zombie anche all'Accademia: tra di essi ce n'è uno che Madame LaLaurie conosce bene, quindi nel prossimo episodio (forse) sarà proprio Delphine a cercare di risolvere il problema. Anche se ormai è chiaro che la guerra tra le streghe e le signore del voodoo è iniziata.
E poi, chi è la misteriosa figura in nero che ha gettato acido sulla faccia di Delia?

American Horror Story, Coven: commento all'ep....
Fabio Fusco
Redattore
4.0 4.0
Privacy Policy