American Horror Story, Coven: commento all'ep. 3x5 Burn, Witch, Burn!

Due madri a confronto con l'aspetto più mostruoso del loro ruolo, e tre streghe in gamba che tengono testa ad un manipolo di zombie. E poi un gran falò finale.

American Horror Story, Coven: commento all'ep....

Il plot
L'episodio si apre con un'incursione nel passato, più precisamente a New Orleans, durante la notte di All Hallows' Eve del 1883, nella mansion di Madame Delphine LaLaurie, che ha dato una festa in maschera e ha invitato, tra gli altri, anche quei giovani che potrebbero essere considerati un partito ideale per le sue figlie, in particolare Borquita, la più grande delle tre. La serata però si conclude tragicamente, sia perché uno dei pretendenti fugge a gambe levate dopo aver fatto visita alla Camera degli Orrori - che non esattamente decorata con i gadget di plastica che oggi si acquisterebbero da Walmart - sia perchè Madame LaLaurie decide di punire le sue tre figliole, dopo averle sentite parlare male di lei.
Ai giorni nostri, più di duecento anni dopo, Madame LaLaurie ritrova le sue figlie in condizioni miserevoli e in circostanze drammatiche: si sono unite ad un branco di zombie, che sotto l'influsso di Marie Laveau stanno assediando l'Accademia di stregoneria. E come se non bastasse, sia Delphine che le ragazze dovranno cavarsela da sole, visto che Delia è in ospedale, e Fiona la assiste.

Cosa ci è piaciuto di questo episodio:

Love and Splatter: Può un episodio a tutto splatter come questo Burn, Witch, Burn! essere anche emozionante - e non ci riferiamo alle emozioni più viscerali che suscita l'horror nella sua forma più trucida: schifo, repulsione, orrore - ma quelle che pochi ci si aspetterebbero con uno scenario del genere. Il tema della maternità (vissuta con rimpianto) ha un ruolo centrale in questo episodio, e riguarda sia una madre-mostro come Madame LaLaurie - una strepitosa Kathy Bates - sia una madre egoista e apparentemente gelida come Fiona (Jessica Lange).

American Horror Story, Coven: Borquita si manifesta a sua madre nell'episodio Burn, Witch Burn!
Mamma mia, che paura! Le sequenze che vedono la Lange e la Bates a confronto con il loro ruolo di madri. Delphine non esita ad aprire la porta a Borquita, nonostante sia ridotta ad un mucchio d'ossa, ma prende anche coscienza del fatto che ucciderla (definitivamente) è un atto d'amore. E poi Fiona, che durante la permanenza in ospedale aiuta una giovane mamma che ha partorito un bambino morto, ovviamente con i suoi poteri. Una sequenza straordinaria.

Contenuto pubblicitario

Vestita per uccidere: La citazione dal film di Brian De Palma, che conclude la testimonianza di Fiona che sta per incastrare Myrtle davanti al Consiglio. Resta però il dubbio che sia stata davvero Myrtle a lanciare l'acido in faccia a Delia: è vero che la prova che inchioda Myrtle è frutto di un complotto tra Fiona e Queenie, ma effettivamente potrebbe essere stata la rossa strega dai capelli frisè a commettere un gesto così terribile. Le questioni sull'identità della misteriosa figura in nero sono ancora aperte.
A proposito di citazioni, l'episodio deve molto a George A. Romero e alla saga dei morti viventi da lui creata.

Nan. Anche stavolta, a costo di essere ripetitivi, non possiamo che farle spazio tra le cose che ci sono piaciute. Nella prima stagione - e in particolare nell'episodio di Halloween - il ruolo di Jamie Brewer era quello di una vittima. Vederla nei panni di una action girl non molto brillante, ma sicuramente coraggiosa, è stato emozionante.

Cosa non ci ha convinto di questo episodio:

Il precedente Fearful Pranks Ensue non ci aveva convinti del tutto, ma stavolta non abbiamo nulla da obiettare. Si potrebbe dire che a Burn, Witch, Burn! manchi la sfrontatezza del terzo episodio, che affrontava anche temi scomodi, ma sicuramente è un episodio avvincente ed emozionante.

What's Next?

Adesso che Delia ha perso la vista (almeno così ha detto il medico) sembra aver acquistato una visione medianica senza confini - o forse fino ad ora era rimasta sopita... E così alla direttrice dell'Accademia, adesso è chiaro il vero volto di suo marito. Staremo a vedere cosa succederà tra i due.
Anche Myrtle ha riaperto gli occhi, grazie all'intervento di Misty, e non sappiamo cosa aspettarci. Di sicuro Fiona dovrà stare molto attenta sia a Myrtle che a Marie - anche se quest'ultima ha ammesso che le ragazze della scuola di Fiona sono davvero potenti - e anche il marito di Delia, e soprattutto lo "spasimante" di Nan non promettono niente di buono. E' possibile infatti che il biondino sia stato contagiato dagli zombie che lo hanno attaccato quando ha messo il piede fuori dall'Accademia.

Fabio Fusco
Redattore
4.0 4.0
Privacy Policy