Agents of S.H.I.E.L.D.

2013 - ....

Agents of S.H.I.E.L.D.: la terza stagione torna sugli schermi con nuove promesse per il futuro

La serie spionistica della Marvel torna dopo la pausa natalizia, anche in Italia dal 31 Marzo su Fox, reduce dai cambiamenti drammatici del finale midseason.

[Nota: L'articolo contiene spoiler sulla terza stagione di Agents of S.H.I.E.L.D., non proseguite nella lettura se non volete anticipazioni]

Previously on Agents of S.H.I.E.L.D.

Agents of S.H.I.E.L.D.

2013 - .... – Azione
3.6 3.6

Nel nostro commento alla premiere della terza stagione andato in onda il 29 settembre in patria e dal 22 Ottobre in Italia su Fox, avevamo sottolineato quanto Agents of S.H.I.E.L.D. continui ad evolversi, sia internamente per quanto riguarda il microcosmo narrativo che ruota intorno al Phil Coulson di Clark Gregg e la sua squadra di agenti clandestini, sia esternamente con vari rimandi al Marvel Cinematic Universe.

Leggi anche: Agents of S.H.I.E.L.D.: Il Marvel Cinematic Universe si espande ulteriormente nella terza stagione

Agents of S.H.I.E.L.D.: gli attori William Sadler e Clark Gregg in Bouncing Back

Nel caso specifico di questa terza annata, le due storyline principali - la presenza degli Inumani e la lotta continua contro HYDRA - hanno soddisfatto le esigenze di entrambe le fazioni, approfondendo da un lato la mitologia propria all'incarnazione televisiva dell'universo Marvel, con le rivelazioni circa le origini di HYDRA e la sua intersezione con la trama orizzontale relativa agli Inumani, e ponendo dall'altro le basi per il conflitto fra governo e supereroi che arriverà al cinema tra un mese con Captain America: Civil War (mentre la corruzione governativa vista in Captain America: The Winter Soldier si è manifestata nuovamente con il ritorno di Gideon Malick, personaggio già apparso in The Avengers). La serie ha anche dimostrato di non temere l'idea di esplorare territori più dark, portando a termine, nel finale d'inverno, l'inimicizia fra Coulson e Grant Ward nel modo più estremo, con l'agente doppiogiochista ucciso dal suo ex-capo. Ma la morte, si sa, è un concetto relativo in un mondo come quello della Marvel...

Leggi anche: Captain America: Civil War, il commento al nuovo trailer: guerra aperta e... finalmente Spider-Man!

Vecchi nemici, nuove minacce

Agents of S.H.I.E.L.D.: l'attore Henry Simmons in una foto dell'episodio Bouncing Back

La premiere della seconda parte della stagione 3 continua a portare avanti la sottotrama governativa, in attesa di Civil War, con il ritorno del Presidente Ellis e una piccola, cruciale svolta per quanto concerne l'ATCU, che vanterà la riapparizione di Glen Talbot, nemico-amico di Coulson. Si fa anche più aperto lo scontro con Malick, ora promosso a volto ufficiale dell'HYDRA e, potenzialmente, un ponte con gli eventi sul grande schermo, se dovesse saltare fuori che il misterioso Zemo (che apparirà in Civil War con le fattezze di Daniel Brühl) fa anch'egli parte dell'organizzazione terroristica. Il tutto mantenendo quell'equilibrio necessario fra l'identità propria della serie e il suo collocamento nel Marvel Cinematic Universe, senza che i film siano una visione obbligata per la fruizione della componente TV, e viceversa.

Agents of S.H.I.E.L.D.: Nick Blood in una foto dell'episodio Bouncing Back

Ancora più interessante, soprattutto per chi segue fedelmente il programma fin dall'inizio, è la trasformazione di Ward, presentato in versione "zombie" al termine dell'episodio precedente. Il doppiogiochista è morto, ma il suo corpo è ora controllato dall'entità aliena venerata da HYDRA nel corso dei secoli. Questo, oltre a dare una svolta più squisitamente fantascientifica ad una storyline che all'inizio sembrava puramente spionistica, rappresenta anche una transizione importante per Brett Dalton, criticato nei primi mesi della stagione inaugurale per un'interpretazione in apparenza monocorde, che in realtà celava la vera natura del suo personaggio. Da quando può esplicitamente interpretare il Ward cattivo, l'attore si è sempre divertito di più (e noi con lui), e questa nuova evoluzione promette di rendere ancora più strepitosa la sua performance. Con un'unica incognita: se la creatura viene sconfitta definitivamente, che ne sarà della presenza di Dalton nel cast?

Il futuro non così incerto

Agents of S.H.I.E.L.D.: una foto dell'episodio Bouncing Back

Il ritorno della terza stagione è stato preceduto dall'annuncio della conferma di un quarto ciclo di episodi (è invece incerto il destino di Agent Carter, ma le sottotrame rimaste in sospeso possono essere risolte in questa sede, tramite dei flashback come quelli usati nella seconda stagione). Una notizia molto positiva, dato che l'esito di Civil War dovrebbe avere ripercussioni a lungo termine anche in zona catodica. È invece più difficile immaginare eventuali crossover con i film che usciranno durante la messa in onda, soprattutto Guardiani della Galassia 2, il che dovrebbe permettere ad Agents of S.H.I.E.L.D. di continuare sulla propria strada. Per quanto concerne gli episodi rimanenti della terza annata, sorge spontanea una domanda: dato che, a quanto pare, non apparirà in Civil War, possiamo aspettarci comunque un cameo televisivo di Nick Fury?

Leggi anche: Agents of S.H.I.E.L.D.: confermato il ritorno di Titus Welliver!

Agents of S.H.I.E.L.D.: la terza stagione torna...
Max Borg
Redattore
4.0 4.0
Agents of S.H.I.E.L.D.: Il Marvel Cinematic Universe si espande ulteriormente nella terza stagione
Marvel Cinematic Universe: la nostra guida alla saga dei supereroi
Privacy Policy