Agents of S.H.I.E.L.D.: commento all'episodio 1x11, The Magical Place

Coulson è stato rapito e tutto lo SHIELD si mobilita per sferrare un colpo mortale all'organizzazione Centipede. Allontanata dal resto del team, Skye dovrà fare affidamento su tutta la sua abilità per riuscire a salvare il suo mentore prima che la misteriosa Reina riesca a svelare il segreto dietro la "rinascita" di Phil Coulson.

Agents of S.H.I.E.L.D.: commento all'episodio...

Il plot
Dopo il disastroso esito dello scambio di ostaggi con cui si è conclusa la scorsa puntata, la squadra di Coulson passa sotto il controllo dell'agente Victoria Hand. Il team è stato duramente colpito: Peterson è morto nell'esplosione, Ward è stato ferito e Skye è ancora impossibilitata a usare strumentazioni elettroniche senza il permesso dello SHIELD. Nonostante tutto la squadra riesce a catturare un trafficante di metallo alieno che ha contatti con Centipede. Ma il tempo stringe: Coulson è sparito da 36 ore e Centipede è diventato una minaccia troppo pericolosa, ora che può contare su super-soldati controllabili. Skye cerca di hackerare il sistema informatico per trovare tracce che possano condurre a Coulson, ma viene allontanata dal resto del team dall'agente Hand, che non è disposta a tollerare i metodi non convenzionali dell'ex cyber-terrorista. Peggio ancora, anche May dà parere contrario alla permanenza di Skye sul Bus, così al resto del team non resta che... lasciar scappare Skye, sperando che possa operare meglio dall'esterno. E la ragazza riesce a farsi valere: sfruttando le sue conoscenze informatiche, l'addestramento da agente speciale e una brillante strategia, Skye scopre dove potrebbe essere stato condotto Coulson. Che, nel frattempo, sta affrontando un'ordalia atroce: Centipede e il suo fantomatico capo, il Chiaroveggente, vogliono scoprire il segreto dietro la sua resurrezione e utilizzarlo per creare combattenti non solo fortissimi, ma anche immortali. Coulson si oppone eroicamente alle torture di Po ma alla fine cede alle capacità di persuasione dell'ammaliante Reina, che sfrutta proprio la curiosità dello stesso Coulson per convincerlo a scoprire cosa si celi dietro "Tahiti". Skye e il resto del team arrivano giusto in tempo per salvare Coulson e arrestare Reina, mentre grazie alle informazioni recuperate da Ward lo SHIELD lancia una controffensiva su vasta scala contro Centipede. Coulson è salvo e di nuovo al comando del team ma... ora sa la verità. E Centipede è ancora all'opera.

Agents of S.H.I.E.L.D.:  Chloe Bennet in una scena dell'episodio The Magical Place
Cosa ci è piaciuto di questo episodio
- Badass Skye. Probabilmente la "trasformazione" è stata troppo rapida, ok. Ma tra la Skye versione emo e questa badass eroina d'azione, grintosa, determinata e piena di risorse (con tanto di stivali e giacca di pelle attillata) preferiamo la seconda versione. Di gran lunga.
- Badass Fitz. Pian piano, lo stanno facendo diventare un personaggio notevole.
- Clark Gregg recita. Il background familiare di Phil Coulson, il dolore per aver dovuto rinunciare ad una donna che amava sul serio, la granitica maschera che inizia a creparsi sotto il peso delle domande e dei misteri... tutto per arrivare alla resa di fronte alle pressioni di Reina, evento in effetti molto più "realistico" dell'eroica e monocorde "resistenza a tutti i costi".
- Reina. È una strana cattiva. Dolce e spietata, fredda eppure comprensiva e sensibile, spietata e convinta di agire per un bene superiore. Un fascino discreto e apparentemente innocuo che però sembra in grado di scardinare qualunque resistenza. Potrebbe essere interessante.
- Dietro front. Inutile è inutile. Ma la scena coreografica del "testacoda" dell'aereo SHIELD è comunque tecnicamente notevole.

Contenuto pubblicitario

Cosa non ci è piaciuto di questo episodio
Telefonami. Alzi la mano chi non intuiva cosa sarebbe successo durante la puntata almeno qualche minuto prima che accadesse. Il "doppio gioco" di May, il successo di Skye come "agente autonomo", il salvataggio di Coulson, Peterson ancora vivo... tutto da manuale, tutto prevedibile. Allo stato attuale il plot è il punto debole dello show, che risulta molto più interessante quando si concentra su background e interazione dei personaggi piuttosto che nello sviluppo della storia. Non è una buona cosa.

Agents of S.H.I.E.L.D.:  Aiden Turner nell'episodio The Magical Place
Note a margine
- Tahiti. Ora sappiamo che la resurrezione di Coulson è stata un evento innaturale, traumatico e spaventosamente doloroso per il povero agente, morto da giorni e riportato in vita a botte di operazioni al limite della scienza (e dell'etica). Resterebbe una piccola domanda: perché? Per quale motivo Fury ha smosso cielo e terra per riportare indietro proprio lui?
Trivia of the week. C'è una certa somiglianza tra la morte di Po e lo strumento che il villain Obadiah Stane usa per "bloccare" Tony Stark/Robert Downey Jr. nel primo film dedicato ad Iron Man. Semplice coincidenza?

What's Next
Ratings sostanzialmente stabili. Neanche l'attesa per la risoluzione del cliffhanger natalizio sembra aver attirato nuovo pubblico, anche se lo show resta al secondo posto dei programmi più visti della sua fascia oraria. Ora ci aspetta una risoluzione di alcune questioni lasciate in sospeso: come reagirà Coulson alla scoperta di quanto gli è stato fatto (e tenuto nascosto)? E cosa è davvero successo nel passato di Skye?

Massimiliano Ciotola
Redattore
3.0 3.0
Privacy Policy